Pisa, 7 Aprile 2020

Carissime socie e carissime amiche,

la lettera AMMI del secondo trimestre dell’anno vi viene inviata solo in formato elettronico per le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria in atto. Come vi abbiamo già comunicato, la nostra Sezione ha sospeso tutte le attività in ottemperanza al Dpcm del 4 marzo u.s. e successivi ed ha rimandato gli incontri programmati per i mesi di aprile, maggio e giugno a data da destinarsi.

In questo periodo di lunga permanenza a casa non ci siamo fermate, abbiamo mantenuto contatti telefonici con socie e amiche per far sentire a tutte la vicinanza dell’associazione ed abbiamo fatto una donazione a favore dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana per sostenere il nostro Ospedale e, in particolare, i reparti di Malattie Infettive e di Terapia Intensiva. In un momento così difficile per il nostro Paese e per il Sistema Sanitario Nazionale, messo a dura prova dall’emergenza, la nostra associazione è particolarmente vicina con gesti concreti e con sentimenti di solidarietà e riconoscenza a tutti coloro che operano in prima linea per combattere contro il coronavirus, ai medici, agli infermieri, a tutti gli operatori sanitari che con turni pesantissimi, condizioni di lavoro complesse e rischio per la propria salute mettono a disposizione tutta la loro professionalità e umanità nella cura dei malati di COVID-19.

All’inizio dell’anno la Sezione di Pisa ha aderito al progetto di costituzione di un comitato interclub che ha coinvolto i clubs Rotary e Lions di Pisa, Soroptimist, Inner Wheel e le Associazioni AMMI e FIDAPA per individuare comuni percorsi di solidarietà. La scelta si è concentrata sulla casa famiglia “ Casa della Giovane” di Navacchio, una struttura che accoglie giovani donne in difficoltà ed i loro bambini. Il contributo andrà a sostegno del progetto “Il Giardino delle Idee” che ha come fine l’organizzazione di attività di formazione per le giovani madri e di una ludoteca per i bambini.

La cerimonia di consegna del contributo era stata programmata nel mese di aprile ma subirà un rinvio a seguito dei  provvedimenti  presi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Invito tutte a rimanere a casa, a mantenere una condotta responsabile perché questa è l’arma più efficace che abbiamo per il contenimento dell’epidemia. Approfittiamo di questo tempo per dedicarci ai nostri interessi, alla lettura, all’ascolto della musica, alla cura delle piante, alla cucina, alle visite virtuali dei  musei  a tutte quelle attività che ci appagano e rendono meno pesante l’isolamento.

Sperando in un ritorno graduale alla normalità  abbiamo pensato di programmare una cena di chiusura, prima della pausa estiva, al Bagno Lido per Venerdi 26 giugno p.v. alle ore 20.00. Potete prenotarvi telefonando a Delia Tongiani (050 555381 – 349 6475215). Il costo della cena è di € 40,00. Ovviamente, avvicinandoci alla data prevista, valuteremo la possibilità di mantenere in calendario l’appuntamento.

Vi saluto con le parole di Jim Morrison “ Non c’è notte tanto lunga da non permettere al sole di risorgere il giorno dopo”.

Vi abbraccio con grande affetto

La Presidente

Silvia Peroni